• Paestum

  • Salerno

  • Paestum

  • Giardini della Minerva

  • La finale 2015/2016

Ego vero omnia in te cupio transfundere, et in hoc aliquid gaudeo discere, ut doceam; nec me ulla res delectabit, licet sit eximia et salutaris, quam mihi uni sciturus sum. Si cum hac exceptione detur sapientia, ut illam inclusam teneam nec enuntiem, reiciam: nullius boni sine socio iucunda possessio est.

Seneca, Epistulae ad Lucilium - I, 6, 4

 

 

o

Edizione 2016-2017

Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche
Sesta edizione Salerno, 10-13 maggio 2017

 

 

I VINCITORI

Civiltà Classica

Menzione d'onore: l'elaborato si segnala per la corretta interpretazione dei documenti antichi soprattutto dal punto di vista lessicale
Claudia Marigonda - Liceo Eugenio Montale di San Donà del Piave - Venezia

Menzione d'onore: l'elaborato interpreta correttamente il tema, organizzando con razionalità, conoscenze e spunti culturali interessanti
Stefano Rago - Liceo Mario Pagano di Campobasso

3 Classificato: l'elaborato si segnala soprattutto per la documentata capacità di collegare problematiche antiche e contemporanee
Lorenzo Vitrone - Liceo Seneca - Roma

2 Classificato: l'elaborato si segnala in particolare per la buona tematizzazione del rapporto tra felicità e  natura  umana  sostenuta  da  numerosi  e  appropriati  riferimenti culturali
Cecilia Burattin - Liceo Casiraghi - Cinisello Balsamo - Milano

1 Classificato: l'elaborato si segnala per l'equilibrio e la pertinenza con cui seleziona e organizza numerose   e approfondite conoscenze, andando oltre la documentazione fornita e arricchendo lo svolgimento con personali argomentazioni
Giovanni Scalabrin - Liceo Tito Livio -  PadovA


Sezione di Greco

Menzione d'onore: il testo é stato compreso in maniera soddisfacente e tradotto in modo sostanzialmente corretto. Il commento denota una conoscenza pertinente degli argomenti trattati
Chiara Colavincenzo - Liceo Classico Mamiani - Roma

Menzione d'onore: il testo è stato ben compreso nonostante qualche resa non del tutto efficace.  Il commento dimostra una buona conoscenza degli argomenti
Ludovico Baiamonte - Istituto Garibaldi - Palermo

3 Classificato: il testo è stato compreso e tradotto in maniera soddisfacente. Il commento individua bene le sequenze del testo e denota buone conoscenze letterarie
Erasmo Barresi- liceo Pantaleo - Castelvetrano - Trapani

2 Classificato: il testo è stato pienamente compreso. La traduzione è  corretta, il commento  individua  bene la struttura del testo e denota  buone conoscenze del testo
Marco Di Filippo -  Istituto Pietro Colletta - Avellino

1 Classificato: il testo è stato pienamente compreso, la traduzione è corretta e scorrevole. Il commento, sintetico e sensato contiene spunti intelligenti e originali e denota una sicura conoscenza dell'ambito letterario
Matteo Monge - Liceo D'Azeglio - Torino


Sezione di Latino

Menzione d'onore: la traduzione, in gran parte adeguata agli intendimenti espressivi properziani, riceve positivo arricchimento da un commento attento e corretto
Margherita Galli - Liceo Classico Dante - Firenze

Menzione d'onore: una discreta traduzione, attenta alla costruzione sintattica, è affiancata da altrettanto apprezzabili conoscenze storico-letterarie
Cristofer Villani - Liceo Classico Pagano - Campobasso

3 Classificato: la traduzione si muove con adeguata precisione in un testo non privo di difficoltà, mentre il commento offre un apporto felice di tipo lessicale e storico-letterario.
Lia Silvia Merz - Liceo Classico Tito Livio - Padova

2 Classificato: la buona comprensione delle dinamiche sintattiche e lessicali dell'elegia properziana è sorretta da apprezzabile capacita di commento e di rielaborazione interpretativa.
Francesco Senarega -  Liceo Classico Colombo - Genova

1 Classificato: la traduzione è condotta con sicurezza linguistica e gusto lessicale,   in questo cogliendo il  tratto stilistico di Properzio; in modo analogo il commento è nutrito  di ottime conoscenze storico letterarie e di lodevole competenza  nell'indagine testuale.
Rachele Bergamo   - Liceo Classico Canova -Treviso

 

 

 

 

 

PROGRAMMA DELLA FINALE

SCARICA IL MODULO PER LA RICHIESTA RIMBORSO SPESE VIAGGIO

Le immagini dei vincitori delle gare regionali e dei Certamina

 

Le immagini dell'edizione 2017

 

LE PROVE DELLE EDIZ. PRECEDENTI

 

La Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione  indice annualmente  le Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche, suddivise in tre sezioni: Lingua Greca, Lingua Latina, Civiltà Classiche.
La competizione è finalizzata alla Promozione dello studio delle lingue e delle civiltà classiche.
La fase nazionale delle Olimpiadi si disputa, di norma, nel mese di maggio.
Le Olimpiadi sono a pieno titolo  attività scolastica.
L’iscrizione alle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche è riservata agli studenti che frequentano gli ultimi due anni dei Licei nelle scuole italiane. 
Possono iscriversi alle Olimpiadi nazionali i  vincitori dei  certamina selezionati dal Comitato dei Garanti per la Promozione della cultura  classica e i  vincitori delle gare regionali  che si svolgeranno, di norma, ogni anno nel mese di marzo in tutte le regioni italiane.

Nel bando annuale sono specificate le modalità e i criteri per la partecipazione e  selezione dei concorrenti. 

Le iscrizioni  dei concorrenti alle Olimpiadi  Nazionali  devono pervenire a questa Direzione generale, esclusivamente per il tramite del referente dei  Comitati Olimpici regionali,  istituiti presso  gli Uffici Scolastici Regionali, entro il termine indicato nel bando annuale.

 

Bando
Regolamento
Certamina accreditati

 


Seguici su


Le Olimpiadi di Lingue e Civiltà Classiche

Le Olimpiadi di Lingue e Civiltà Classiche, nate nell’ambito del programma per la Promozione della cultura classica, vengono bandite, ogni anno, dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici del Miur.
Sono rivolte ai vincitori dei certamina, nazionali e locali, che vengono censiti dai Comitati Olimpici Regionali, e si svolgono ogni anno con il supporto scientifico e culturale del Comitato Istituzionale dei Garanti per la Cultura Classica (decreto dir. prot. n. 0005373, 29 luglio 2011).
Le Olimpiadi sono una occasione di incontro e di festa per tutti i partecipanti, studenti e docenti accompagnatori, oltre che di approfondimento culturale sul mondo classico, sulle sue lingue e la sua storia.
La manifestazione è accompagnata da attività culturali e eventi che puntano a valorizzare le peculiarità del luogo dove essa si svolge: performance teatrali, concerti, percorsi turistici-culturali, convegni e seminari con studiosi del mondo classico.
o

Edizione 2017,
Salerno, 10-13 maggio 2017

Bando
Regolamento
CERTAMINA ACCREDITATI
Bandi regionali
Note organizzative

o

Comitato dei garanti e comitato tecnico-operativo

Il Comitato Istituzionale dei Garanti per la promozione e lo sviluppo della cultura classica nella scuola italiana.
Fanno parte del Comitato Tecnico operativo dirigenti scolastici, docenti di scuola secondaria di secondo grado, esperti e dirigenti del Miur.

o

Gallerie fotografiche e documenti

Alcune immagini dell'edizione 2016.

Alcune immagini dell'edizione 2015.

Alcune immagini dell'edizione 2014.

Alcune immagini delle edizioni precedenti.

 

Archivio documenti

Edizione 2017

Appuntamenti ed eventi